Silvia Castelli
BIOGRAFIA
SILVIA CASTELLI
Silvia Castelli è insegnante di riferimento della Sede di Novara della Scuola di Cucina Peccati di Gola, la scuola non professionale più grande in Italia (conta 18 sedi attive) e una delle più longeve, con i suoi 26 anni di attività.
Silvia ha alle spalle una lunga esperienza lavorativa nel mondo della moda, che nel 2009 decide di abbandonare per dedicarsi alla sua grande passione, la cucina. E’ così che nel 2010 apre la sede della scuola a Novara, con grande successo di pubblico. La sua formazione avviene affiancando gli insegnati della scuola e seguendo corsi con Chef e professionisti del calibro di Gualtiero Marchesi, Luca Montersino, Simone Salvini, Massimiliano Mariola, Marco Bianchi ed altri.
Oltre ad insegnare, si occupa dell’organizzazione di showcooking, di piccoli eventi privati, cene a tema e supporta nella gestione di grandi eventi organizzati della sede centrale della scuola, a Venezia.
"GORGONZOLA e SCUOLA DI CUCINA"
Il Gorgonzola è un jolly, in cucina è una vera risorsa.
È un formaggio gustoso e appagante al palato, ma soprattutto versatile.
Dall’antipasto al dolce, il Gorgonzola può comparire in ogni portata con grande stile. Ottimo così com’è abbinato a frutta, verdure crude o cotte, composte, marmellate o miele, perfetto per le fondute, miracoloso nelle salse e nei condimenti da primi piatti, abbinabilissimo anche alle carni nei secondi e, a sorpresa, ottimo per dolci particolari.
Il suo sapore deciso, sia nella variante dolce che in quella piccante, lo rende adatto ad essere abbinato in mille modi diversi, in quanto può essere utilizzato “in purezza” oppure stemperato in besciamelle, salse e fondi, senza perdere la propria identità nel mix di ingredienti.
I primi piatti sono il terreno perfetto per l’utilizzo del gorgonzola. Si abbina a qualsiasi primo: paste in tutte le forme, risotti, polenta, crespelle, gnocchi, piatti con cereali alternativi. Nei secondi, personalmente ho un ricordo fantastico, di un piatto che preparava la mia mamma quando ero piccola: scaloppine di pollo al gorgonzola… una festa!
A scuola, propongo una ricetta “stellata" a base di gorgonzola nel corso di cucina avanzato, marchiata Gualtiero Marchesi: costine di agnello con salsa ai capperi e gorgonzola.
Insomma, siamo al cospetto di un ingrediente davvero versatile, caratterizzante e che, generalmente, conquista le papille grazie al suo essere dolce e piccante insieme. E, lo sappiamo tutti, i contrasti costruiscono la cucina. Il gorgonzola E’ un contrasto, quindi ci facilita, perché non dobbiamo costruirlo.
"Gnocchi di patate al radicchio, crescenza e Gorgonzola"
Gnocchi al Gorgonzola e Radicchio Per gli gnocchi: 1/2 kg di patate rosse, 150 g di farina, 1 tuorlo d’uovo, sale e pepe
Per il sugo: 350 g di radicchio di Treviso, aglio, olio, sale e pepe
Per la salsa: 100 g di crescenza, 100 gr di Gorgonzola piccante, 30 g di burro, 2 scalogni, trito di prezzemolo, salvia, timo e maggiorana, sale e pepe Gnocchi al Gorgonzola e Radicchio Lessare le patate (o cuocerle al vapore) e passarle allo schiacciapatate. Unire il mezzo uovo e la farina e formare gli gnocchi Mondare e affettare il radicchio sottilmente, brasarlo in olio con uno spicchio di aglio, senza asciugarlo; salare e pepare Tritare 2 scalogni e farli appassire in 30 g di burro, unire poi la crescenza a pezzi e fare sciogliere a fuoco basso, unire il Gorgonzola, insaporire con il trito aromatico di prezzemolo, salvia, timo e maggiorana, salare e pepare Gnocchi al Gorgonzola e Radicchio Lessare gli gnocchi in acqua bollente salata, toglierli quando verranno a galla aiutandosi con un mestolo forato e disporli in una teglia conditi con la salsa al Gorgonzola. Infornare a 200° e gratinare qualche minuto. Servire con il radicchio.